menu

Finanziamenti a fondo perduto per il tuo nuovo e-commerce

15 gennaio 2018

Sapevi che puoi ottenere un finanziamento, a fondo perduto per la realizzazione del tuo sito web di e-commerce? Che puoi finanziare anche la formazione e la consulenza per migliorare i processi di digitalizzazione a ammodernamento della tua azienda?

Si tratta di un finanziamento, in forma di voucher, che ti permette di ottenere fino al 50% delle spese ammissibili e ad un massimo di 10.000 euro.

Boma Studio può supportarti nella realizzazione del tuo nuovo portale, può fornirti consulenza per definire le strategie migliori e può formare il tuo personale per una gestione di qualità del tuo nuovo sito.

Da pochi giorni è infatti disponibile il testo completo  del bando che permette di conoscere le procedure operative per accedere ad un finanziamento a fondo perduto destinato agli acquisti di software web based, consulenza e formazione, con l’obiettivo di coprire gli interventi di digitalizzazione dei processi aziendali e/o rinnovare la tecnologia utilizzata in azienda.

Si tratta di un finanziamento, in forma di voucher, che ti permette di finanziare fino al 50% delle spese ammissibili e ad un massimo di 10.000 euro

Boma Studio può supportarti nella realizzazione del tuo nuovo portale, può fornirti consulenza per definire le strategie migliori e può formare il tuo personale per una gestione di qualità del tuo nuovo sito.

Per saperne di più...

Chi può accedere alle agevolazioni?

Il Voucher può essere richiesto da micro, piccole e medie imprese di qualsiasi forma giuridica purché iscritte al Registro delle Imprese.
Sono escluse le imprese che operano nel settore della produzione primaria di prodotti agricoli e della pesca e acquacoltura.

Come faccio a sapere se la mia è una micro, piccola o media impresa?

Le imprese possono dirsi micro, piccole o medie sulla base di quanto indicato dalla raccomandazione della Commissione europea (2003/361/CE) del 6 maggio 2003 come recepita dal decreto 18 aprile 2005. Sul sito del Ministero dello sviluppo economico sono disponibili i principali elementi utili per il calcolo della dimensione di impresa.

Quanto è possibile finanziare con il voucher?

Sarà riconosciuto un Voucher nella misura massima del 50% del totale delle spese ammissibili di importo non superiore a 10.000,00 euro. I Voucher non sono cumulabili con altri contributi pubblici concessi a valere sugli stessi costi ammessi e rientrano fra gli aiuti in regime di De Minimis.

Cosa posso finanziare con i voucher e in quanto tempo?

Puoi finanziare progetti legati al mondo della digitalizzazione come soluzioni e-commerce, formazione qualificata nel campo ICT e servizi di consulenza specializzati.

Rientrano quindi, in questa tipologia di finanziamento, la possibilità di ottenere contributi per l’acquisto di software web based per la gestione dei contenuti e l’automatizzazione del tuo e-commerce, la consulenza strategica per lo sviluppo di promozioni sul tuo e-commerce e sui social media.

Tali spese devono essere sostenute solo successivamente all’assegnazione del Voucher. 
Il progetto di digitalizzazione deve essere ultimato entro sei mesi dalla pubblicazione sul sito istituzionale del Ministero del provvedimento di assegnazione dei Voucher.

Quanto tempo ho per presentare la domanda?

L’invio delle domande deve essere effettuato a partire dalle ore 10.00 del 30 gennaio 2018 e fino alle ore 17.00 del 9 febbraio 2018. Le imprese possono iniziare la compilazione della domanda a partire dalle ore 10.00 del 15 gennaio 2018. 
L'invio delle domande può essere fatto solo per via telematica dal sito del Ministero dalla sezione "Voucher digitalizzazione".

Cosa devo avere per poter presentare la domanda?

- Una PEC attiva registrata nel Registro delle imprese
- Il numero del conto corrente dell'impresa dove verrà eventualmente erogato il Voucher 
- La "Carta nazionale dei servizi”, o firma digitale, che viene rilasciata a persone fisiche e titolari di cariche di impresa dalle Camere di Commercio o presso enti quali Regioni e Comuni.


Quando verrà erogato il Voucher?

Entro 60 giorni dal ricevimento della richiesta di erogazione il Ministero provvede a:
a) Verificare la regolarità e la completezza della documentazione presentata, nonché l’ammissibilità alle agevolazioni delle spese rendicontate, accertando, attraverso l’analisi dei titoli di spesa, la riconducibilità dei beni e dei servizi oggetto dell’intervento alle attività e spese ammissibili di cui all’articolo 7 del decreto 23 settembre 2014 nei limiti, per ciascun ambito di attività, degli importi dichiarati dell’impresa nella domanda di accesso alle agevolazioni di cui all’articolo 3 del DECRETO DIRETTORIALE.
b) Accertare l’avvenuto pagamento a saldo delle spese rendicontate.
c) Verificare la vigenza e la regolarità contributiva dell’impresa beneficiaria, tramite l’acquisizione d’ufficio, ai sensi dell’articolo 44-bis del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, del documento unico di regolarità contributiva (DURC).
Il Ministero, a seguito dello svolgimento delle suddette attività di valutazione determina con proprio provvedimento l’importo del Voucher da erogare in relazione ai titoli di spesa ritenuti ammissibili.

Chiamaci se vuoi cogliere al volo questa opportunità.

Per gli approfondimenti tecnici: Ministero dello Sviluppo Economico